Apriti all’innovazione digitale e sfrutta le opportunità della vendita on line, con una piattaforma e-commerce completa e dall’ottima navigabilità.
Non perdere il sostegno concreto che oggi ti offre il Ministero dello Sviluppo Economico (http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-digitalizzazione): entro il 9 febbraio 2018 puoi richiedere un contributo fino a 10 mila euro che copre il 50% delle tue spese di digitalizzazione e sviluppo tecnologico: hardware, software e servizi, tra cui l’ e-commerce.

Noi realizziamo il tuo progetto insieme a te!

Se sei una piccola o medie impresa (indipendentemente dalla forma giuridica e dal regime contabile) ti aiutiamo a richiedere il contributo e a sviluppare la tua piattaforma on line, curandone ogni funzione.

Il Ministero ti aiuta con le risorse economiche, noi si aiutiamo con l’esperienza, la tecnologia e un’accurata assistenza per realizzare un progetto strutturato e duraturo.
Per il tuo sito e-commerce ti offriamo una progettazione analitica che unisce web grafica e programmazione software. Ti seguiamo passo passo: dalla domanda di contributo al progetto attuativo, sino alla sua completa realizzazione e ottimizzazione.

Andiamo nella stessa direzione: se funziona per te, funziona per noi.

CONTATTACI PER CONDIVIDERE IL TUO PROGETTO:
TI DAREMO SUPPORTO TECNICO
PER IL TUO E-COMMERCE
E ASSISTENZA PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

tel. 010 564875
info@rpinformatica.com

Project manager al tuo fianco

Supporto e consulenza su bandi e finanziamenti
Back office di progettazione, attuazione, rendicontazione


PER CHI?

Per tutti i soggetti che hanno la possibilità di usufruire di contributi pubblici (fondi statali, regionali ed europei) e privati (fondazioni e altro) :

  • Associazioni, onlus, consorzi
  • Imprese (micro, piccole, medie)
  • Enti pubblici e scuole
  • Persone fisiche (cittadini e professionisti)
e anche per chi attua progetti aziendali di pianificazione e sviluppo.

Seguiamo in particolare i seguenti settori principali:

  • Agricoltura e agroalimentare
  • Ambiente, attività marittime e turismo
  • Cultura e eventi
  • Scuola e formazione
  • Sociale e servizi


Le amministrazioni nazionali e regionali concorrono alla gestione dei cinque grandi fondi europei: i Fondi strutturali e d'investimento, che contribuiscono a mettere in atto la strategia Europa 2020.
Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) – sviluppo regionale e urbano
Fondo sociale europeo (FES) – inclusione sociale e buon governo
Fondo di coesione (FC) – convergenza economica delle regioni meno sviluppate
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR)
Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP).
Esistono poi specifici fondi attuati a livello nazionale e a livello regionale e locale, oltre che finanziamenti di carattere privato tramite fondazioni e altro.

I finanziamenti possono prevedere contributi su spese specifiche, quando compatibili con finalità prestabilite. Alcune spese finanziabili sono ad esempio: attrezzature e macchinari, spese di avvio attività, opere e impianti, prodotti di innovazione, spese per la cooperazione (partenariati/animazione), spese di promozione e per iniziative, attività di informazione e formazione, consulenze e servizi e altro ancora.



SVILUPPARE IL TUO PROGETTO

Breve e non esaustivo elenco delle fasi evolutive di un progetto.
Serve una mano?

AVVIO:

  • Ricerca dei fondi e verifica dello loro peculiarità, disamina delle opportunità e analisi della normativa connessa
  • Identificazione dell’ambito in cui dovrà svolgersi il lavoro, ossia l’insieme dei prodotti (deliverable) che dovranno essere realizzati durante il ciclo di vita di progetto .
  • Predisposizione del piano di lavoro in conformità ai requisiti richiesti e agli eventuali criteri di priorità e punteggio


PIANIFICAZIONE:

  • Redazione del progetto in costante affiancamento col team, contenente l’insieme delle attività da svolgere e l’assegnazione di compiti ai vari soggetti (organigramma) con le scadenze per il completamento di ogni attività (cronoprogramma)
  • Analisi e redazione del piano di spesa necessario a conseguire gli obiettivi di progetto (scheda finanziaria)
  • Individuazione e stesura degli eventuali indicatori di qualità del progetto


ESECUZIONE:

  • Cura delle fasi attuative in ogni fase progettuale: coordinamento, sviluppo e gestione amministrativa (contrattualistica e documenti contabili)
  • Gestione delle eventuali contingenze impreviste (varianti) senza inficiare il budget assegnato.


  • MONITORAGGIO

    • Supervisione circa il raggiungimento degli obiettivi prefissati e la rispondenza agli indicatori individuati
    • Vigilanza sulla completezza e correttezza delle informazioni e verifica del corretto svolgimento dei lavori e di eventuali stati avanzamento.
    • Garanzia del rispetto dei vincoli prestabiliti,, che in genere riguardano: tempi, costi, risorse, prodotti e qualità del prodotto finito.


    CHIUSURA

    • Relazioni tecniche finali o intermedie (avanzamento lavori) contenenti la rispondenza a obiettivi e indicatori
    • Rendicontazione completa e reportistica amministrativa


    Project management significa affiancarvi con una metodologia di lavoro analitica e strutturata, articolata in molti processi.
    Per noi esprime, prima di tutto, un metodo di lavoro fatto di complicità, equità, entusiasmo.



    Il project management è una metodologia organizzativa che:

    • offre minori sprechi di tempo e di costi non necessari, riducendo i rischi di errore e offrendo strategie di risposta mirate e non improvvisate.
    • porta una maggiore soddisfazione da parte dei principali stakeholder del progetto e una migliore reputazione
    • garantisce una migliore operatività e motivazione da parte del team di progetto, offrendo un clima di certezza organizzativa.
    • permette una buona flessibilità organizzativa per via della capacità previsionale offerta dai processi di monitoraggio e controllo
    • migliora la produttività complessiva per via di una maggiore efficienza a parità di risultati.